Il libro delle mie vite

Aleksandar Hemon

È un’esistenza inimmaginabile fuori dai confini della letteratura quella che Hemon ci consegna in questo libro: troppo densa e straordinaria per essere declinata al singolare. Nelle sue vite la realtà esplode a ogni passo; lo sorprende, sconvolge, supera. Eppure lui la sa ricomporre in una serie di testi autobiografici riuniti secondo un’intima cronologia che li rende ancora piú eloquenti e interrelati. Dalla nascita della sorella, che lo costringe a rivedere i confini del proprio io, alla scoperta del mondo oltre i confini della «terra promessa del socialismo» durante uno sfortunato quanto esilarante viaggio in Italia; dai progetti magniloquenti e ingenuamente sovversivi partoriti con un gruppo di artistoidi nella Sarajevo socialista, allo shock di vedere il proprio mentore trasformarsi in mostruoso braccio destro di Karadzic; da un soggiorno di studio negli Stati Uniti divenuto esilio involontario, al ritorno nella Sarajevo post-assedio dove «era tutto straordinariamente diverso da quello che avevo conosciuto e tutto straordinariamente uguale a prima» – in ciascuna di queste stazioni Hemon tallona il proprio vissuto, orchestrando una cosmogonia di personaggi (fumettisti serbi in preda al panico da palcoscenico, taxisti rovinati dal vizio degli scacchi, calciatori animati da una vocazione apostolica) che con la loro forza terrena controbilanciano un orizzonte impietoso, e dai quali distilla una dimensione narrativa che gli consente di «estendere se stesso» e forse di «capire quello che mi è difficile capire». Lo strumento primo di conoscenza per Hemon resta però la lingua. E qui la lingua è intransigente, informa il caos, disegna simmetrie sottili; non per una preoccupazione estetica, bensí con l’intento di stabilire connessioni, fare emergere analogie tra mondi e persone differenti. A essa, giunto all’ultima stazione, l’autore si affida nel tentativo di comunicare un’esperienza per cui ottusamente diciamo che «mancano le parole»; e quando quelle esatte e gelide della medicina sembrano non bastare piú, quando il dolore lo spinge ad ammettere che «ciò che è difficile da immaginare è difficile da ricordare», il racconto si allenta e scioglie nel linguaggio della pura empatia.

No votes yet.
Please wait...

Download Il libro delle mie vite - Aleksandar Hemon

ISBN: 9788858411520

Tags: ,