Il maestro delle ombre

Donato Carrisi

Una tempesta senza precedenti si abbatte sulla capitale con ferocia inaudita. Quando un fulmine colpisce una delle centrali elettriche, alle autorità non resta che imporre un blackout totale di ventiquattro ore, per riparare l’avaria.
Le ombre tornano a invadere Roma. Sono passati cinque secoli dalla misteriosa bolla di papa Leone X secondo cui la città non avrebbe «mai mai mai» dovuto rimanere al buio.
Nel caos e nel panico che segue, un’ombra più scura di ogni altra si muove silenziosa per la città lasciando una scia di morti… e di indizi.
Tracce che soltanto Marcus, cacciatore del buio addestrato a riconoscere le anomalie sulle scene del crimine, può interpretare. Perché Marcus è sì un prete, ma appartiene a uno degli ordini più antichi e segreti della Chiesa: la Santa Penitenzieria Apostolica, conosciuta anche come il tribunale delle anime. Ma il penitenziere ha perso la sua arma più preziosa: la memoria. Non ricorda nulla dei suoi ultimi giorni, e questo dà un enorme vantaggio all’assassino.
Soltanto Sandra Vega, ex fotorilevatrice della Scientifica, può aiutarlo nella sua caccia. Sandra è l’unica a conoscere il segreto di Marcus, ma ha sofferto troppe perdite nella sua vita per riuscire ad affrontare nuovamente il male. Eppure, qualcosa la costringe a essere coinvolta suo malgrado in questa indagine…
Ma il tramonto è sempre più vicino, e il buio è un confine oltre il quale resta soltanto l’abisso.

No votes yet.
Please wait...

Download Il maestro delle ombre - Donato Carrisi

Da non perdere 2016

ISBN: 9788830447257

Tags:

1 Commento
  1. malamaur 16 febbraio 2017 at 13:31

    Con questo nuovo romanzo Carrisi riesce nuovamente a stupire il suo pubblico. La sapienza dell’intreccio crea una struttura di verosimiglianza che si compone intorno al lettore coinvolgendolo nella storia. Una storia che ci pone davanti una società tecnologica dipendente da un supporto energetico fragile. Senza corrente il buio invade non solo le nostre città ma anche il nostro essere. La sopravvivenza è legata a un filo.

    Su questa dipendenza si basa il gioco del romanzo in cui, con particolare incisività, Carrisi narra come un’interruzione di corrente possa far perdere agli uomini la calma e la cognizione di se stessi. Nessuno sa cosa accadrà al buio, dopo il tramonto, Roma e i suoi cittadini non sono più abituati alle tenebre.

    La paura genera comportamenti al di fuori di ogni controllo. Ogni uomo diventa vittima e carnefice, nessuno è totalmente buono o totalmente cattivo. Infatti i personaggi del romanzo presentano infinite sfumature e si muovono in scenari sempre differenti. Il mondo dell’occulto spalanca le sue porte per distruggere la città eterna. Nella notte delirante le regole del gioco sono cambiate, le ombre tornano ad invadere la città lasciando una scia di morti. Solo Marcus ha la capacità per interpretare le anomalie sulle scene del crimine. Il penitenziere dovrà nuovamente affrontare il male. Nulla sarà facile.

    Carrisi è per me sempre una fonte di sicurezza. I suoi romanzi hanno il gusto dell’imprevedibilità pur risultando verosimili. Nulla è semplice con Carrisi. I suoi personaggi evolvono continuamente presentandosi al lettore in mille modi diversi. “Il Maestro delle Ombre” mostra Marcus un filino più crudele del solito anche se evidenzierà il suo lato umanamente più debole. Mi piace quando scopro qualcosa di nuovo nel comportamento dei protagonisti di una serie, vuol dire che hanno ancora molto da dare e il loro contributo alla storia è fondamentale. Ho apprezzato i tanti colpi di scena che rendono la lettura un vero e proprio giro sulle montagne russe. Il finale non ha fatto altro che trasmettermi una profonda curiosità. Mi piacerebbe leggere, il prima possibile, cosa Carrisi ha in serbo per Marcus. Le anomalie si moltiplicano e anche la mia dipendenza dai romanzi di Carrisi diventa sempre più profonda. Dopo aver distrutto la Città Eterna, cosa ci riserverà il prossimo scritto?

Scrivi un commento