L’innamoratore

Stefano Piedimonte

Ivan Sciarrino è un killer molto particolare. Forse il più spietato. Perché alle sue vittime non toglie la vita, toglie l’amore. I suoi committenti sono uomini d’affari disposti, pur di rovinare i nemici, a ricorrere alle armi non convenzionali dell’Innamoratore, colpendo le loro mogli e distruggendo i loro matrimoni. Un gigolò? No. Un truffatore? Neanche. Solo qualcuno dotato di un’innata, diabolica capacità di ascoltare le donne, scoprendo cosa desiderano davvero. Eppure per Ivan non si tratta solo di lavoro: è quello che prova a spiegare ai due carabinieri che lo stanno interrogando in ospedale, dove si trova dopo che qualcuno gli ha fatto esplodere l’auto. Già, perché l’ultimo incarico è finito male, con la sua macchina che saltava in aria e Soraya, splendida italo-marocchina dagli occhi chiari e una timidezza quasi infantile, che pare scomparsa nel nulla. Lei che doveva essere la preda… e invece Ivan se ne è innamorato. Perché questa è la sua regola, l’unico metodo: per catturare il cuore di una donna, deve prima aprire il suo e donarglielo senza mezze misure. Ma a quale prezzo? E dove sta il confine tra vittima e carnefice? Stefano Piedimonte, in un sorprendente thriller sentimentale, ci racconta la chimica dell’amore con una straordinaria gamma di sfaccettature, dall’ironico all’enigmatico, dal romantico al dolente. E lo fa attraverso gli occhi di un uomo che ama ogni volta come fosse l’ultima, con una sete destinata a non placarsi mai.

Rating: 8.0. From 1 vote.
Please wait...

Scarica L’innamoratore - Stefano Piedimonte

Download L’innamoratore - Stefano Piedimonte

  1. malamaur 4 dicembre 2016 at 19:34

    “E’ un paradosso, no? In amore vince chi fugge, ma chi fugge non è veramente innamorato. Pavese diceva che la strategia in amore si usa solo quando non si è innamorati. Quindi in amore vince chi non è innamorato. E’ nell’idea stessa dell’amore che non esiste una possibilità di vittoria”.
    Geniale! Geniale la storia che considero un giallo soft misto ad un sacco di riflessioni sull’amore. Geniale l’idea di creare la figura “lavorativa” dell’innamoratore, cioè di colui che viene pagato per rovinare le coppie altrui. Geniale è l’idea di raccontare la storia alternando passato e presente senza alcuna difficoltà, da parte del lettore, di perdere il filo. E geniale è pure il finale! Consigliatissimo